Poi una notte di settembre mi svegliai…

Poi una notte di settembre mi svegliai… così dice una delle canzoni più celebri della musica leggera italiana, una delle innumerevoli canzoni che parlano di settembre! Perché è innegabile che questo mese, così affascinante e duro, sia il mese di tanti entusiasmi, ma al tempo stesso anche della disillusione e della concretezza: il mese delleContinua a leggere “Poi una notte di settembre mi svegliai…”

Strana e selvaggia bellezza

E siamo ormai agli sgoccioli di questo periodo ricchissimo che in Europa chiamiamo estate, ma che qui in Costa d’Avorio non è affatto il periodo più caldo, perché giugno luglio ed agosto sono caratterizzati da una temperatura gradevole e da metà luglio pure da una certa siccità e, sebbene il cielo sia sempre velato daContinua a leggere “Strana e selvaggia bellezza”

Non è un paese per giovani

Ed anche la trentaseiesima edizione dell’incontro giovani è stata celebrata. Si tratta di un incontro dei giovani della parrocchia. La nostra parrocchia infatti è particolare perché, oltre alla città, raggruppa altri undici villaggi, alcuni sono dei piccoli abitati di poche centinaia di persone, altri sono veri e propri paesi con una loro storia più strutturataContinua a leggere “Non è un paese per giovani”

Questione di sorrisi

Ed eccoci qui! Il periodo appena vissuto è stato ricchissimo e le prossime settimane non saranno meno intense. Infatti, interpretando con molta “fantasia” le norme imposte dal governo, abbiamo deciso di vivere le iniziative estive che si svolgono abitualmente in parrocchia. La decisione è stata ponderata e legata al fatto che la terribile emergenza covidContinua a leggere “Questione di sorrisi”

Liberamente evangelica

Sembra l’altro ieri, ma in realtà è passato più di un mese, da quando con don Marco ci siamo recati al campo di mamma Cecile per realizzare quelle piccole montagnette chiamate “but” dove piantare i nuovi ignami. Anche oggi, zaino in spalla e abbigliamento da contadini ci incamminiamo verso il villaggio di Ayenou. In questeContinua a leggere “Liberamente evangelica”

Questo funerale non s’ha da fare!

Più volte ho detto che il momento della morte qui in Africa è vissuto con un coinvolgimento particolare. I funerali devono essere organizzati con cura e questo comporta che per settimane, a volte mesi, il corpo del defunto resti in una cella frigorifera in una camera mortuaria. La tradizione ha da sempre dato importanza aContinua a leggere “Questo funerale non s’ha da fare!”

L’igname quotidiano

E si ricomincia! Con questa domenica di Pasqua ci ritroviamo a celebrare con tutto il popolo di Dio e le attività parrocchiali possono riprendere. La raccomandazione è quella di tenere presenti le misure barriere che il governo ha varato, tuttavia non esiste un protocollo preciso e dettagliato come in Italia e si lascia il tuttoContinua a leggere “L’igname quotidiano”

Far ballare la scimmia

In questo tempo di strana quarantena tutto è sospeso in parrocchia. La vita fuori dalle mura della missione scorre normale, con il caos africano alle porte, ma il cortile della Chiesa rimane tristemente vuoto e la Chiesa è aperta solo per la preghiera personale. E allora in questo tempo sospeso ci si improvvisa: cuochi, giardinieri,Continua a leggere “Far ballare la scimmia”